mastropiero

LA BICICLETTA

In Uncategorized on 19 giugno 2010 at 12:17

Dopo aver visto alcuni esempi di calligramma sul libro proviamo a farne uno con questa poesia di Piumini. Le metafore sono tante, un po’ difficili a mio parere.
Prima abbiamo lavorato su una fotocopia con un po’ di nomenclatura della bicicletta e un disegno della bicicletta a partire dagli elementi essenziali: telaio, ruote, manubrio, sella, catena, pedali (lo spunto ci veniva da educazione stradale).

Il disegno per il calligramma si fa a partire da leggeri tratteggi a matita (per le ruote ricordarsi di usare un bicchiere per disegnare i cerchi). Non preoccuparsi di usare tutte le parole e in quale ordine della poesia. I dettagli più fini possono essere disegnati.

Dove la mettiamo questa bicicletta? Da qui sono venute alcune idee, ad esempio qualcuno l’ha messa tra le nuvole. Ovvio che da qui si può partire con un lavoro di scrittura di una storia.

LA BICICLETTA

Bicicletta
due ruote
leggere
due pensieri
rotondi
pieni di luce
per capire la strada
e sapere
dove conduce.
Bicicletta
due ruote
sottili
due idee
rotonde
piene di vento
per pensare discese
e sapere
la gioia e lo spavento.
Bicicletta
due ruote
leggere
due parole
rotonde
piene di festa
per parlare col mondo
e sapere
quanto ne resta.
Roberto Piumini (da Io mi ricordo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: