mastropiero

Posts Tagged ‘enallage’

poeti transitivi

In Uncategorized on 2 novembre 2010 at 11:59

Spiegando la distinzione tra verbi transitivi e intransitivi siamo incappati in un esempio “sbagliato” di verbo transitivo: VOLARE. Ho detto : “Non puoi dire ho volato il cielo ”. Però non è male come verso, siamo nel campo delle anomalie sintattiche e semantiche come l’ipallage (“il trito mormorio della rena”, “chi vespa mangia la mela”) .
Detto e fatto: scrivete dei versi con verbi intransitivi, anzi fondiamo un movimento, come quello degli impressionisti, così passa di qua Van Gogh e rimane influenzato da noi. Siamo i POETI TRANSITIVI e aboliamo i verbi intransitivi.

Non sempre vengono fuori idee memorabili, a volte però ci sono lampi di senso dovuti alla “fisicità” immediata del complemento oggetto. Ci sono anche quelli che non hanno scritto niente (troppo osé sgrammaticare apposta ?).
Ho censurato invece la mancanza totale di significato, che non arriva alla bellezza del nonsense, ad esempio in la gomma corre la matita ; non era più bello la matita corre il foglio? Avrò fatto bene?

Alcuni esempi:

Le foglie cadono il prato bagnato.
L’atleta corre la pista.
Io corro l’inverno ghiacciato.
Il pesciolino nuota il mare azzurro.
Ridere il buio scuro scuro.
Il bambino gioca il pallone.
Il merlo vola l’aria del mattino
La scimmia arrabbia la giraffa.
Io volo la mongolfiera.
Il treno corre i binari nuovi.
I bambini ridono le barzellette.
Arrabbio la mamma.
Io volo l’aeroplano.
Il mondo ride i suoi abitanti.
Vado il supermercato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: